Supporto
 

News

Fattura Elettronica tra Privati: come funziona?

  |   News   |   No comment

A partire dal 1° gennaio 2019 diventerà obbligatoria anche la Fattura Elettronica tra i Privati. Di seguito alcuni cenni sul suo funzionamento.

Fattura elettronica, questa sconosciuta

La Fattura Elettronica è un sistema di emissione, trasmissione e conservazione digitale delle fatture. Questo sistema è nato dalla necessità di far fronte al fenomeno dell’evasione fiscale; tuttavia non è il solo obiettivo che l’Amministrazione si è posto: la Fattura elettronica, infatti, nasce anche per consentire l’avvio di un processo di digitalizzazione volto all’eliminazione dello spreco di carta, inchiostro e toner, della riduzione degli spazi dedicati all’archiviazione e a una velocizzazione dei processi di contabilizzazione. Vantaggi, questi, che si sommano a quelli già descritti in precedenza.

Fino al 2018, la Fattura Elettronica è stata obbligatoria soltanto nei rapporti con la Pubblica Amministrazione. A partire dal 2019, l’obbligatorietà sarà estesa anche alle transazioni che avvengono tra privati.

Come Funziona la Fattura Elettronica tra Privati?

La fattura elettronica tra privati coinvolge diversi soggetti:

  • Il fornitore (o il suo intermediario);
  • Il Sistema di Interscambio Nazionale;
  • Il destinatario della fattura.

Il fornitore compila quindi la fattura (o dal suo intermediario), che riporta Partita IVA, indirizzo, data del documento e altri dati rilevanti ai fini fiscali. Qualora il destinatario fosse una Pubblica Amministrazione, questa dovrà fornire un codice univoco che sarà riportato in fattura.

Il formato in cui viene generata è l’XML, un linguaggio che consente a tutte le piattaforme di verificare i contenuti e le informazioni presenti in un documento, al fine di garantire che siano conformi con quanto previsto dalla Legge.

Una volta completata, la fattura viene firmata digitalmente dal soggetto o dall’intermediario e inviata al Sistema di Interscambio Nazionale, meglio conosciuto come SdI.

Una volta ricevuta, lo SdI invierà la fattura al destinatario e inoltrerà una ricevuta di consegna oppure un avviso di mancata consegna al mittente.

Echo Sistemi, Articolo sulla Fattura Elettronica tra Privati, schema di funzionamento

I soggetti interessati dalla Fattura Elettronica tra Privati

La fattura elettronica interesserà praticamente tutti coloro i quali effettuano cessioni di beni e prestazioni di servizi, quando queste operazioni avvengono tra soggetti residenti e stabiliti nel territorio dello Stato Italiano.

In pratica interessano la quasi totalità delle transazioni economiche, con alcune eccezioni. Vi sono infatti alcuni soggetti che restano esonerati dall’obbligo della fatturazione elettronica tra privati. Nello specifico:

  • i soggetti che applicano il regime forfettario;
  • i titolari in regime di vantaggio;
  • coloro che si trovano in regime speciale degli agricoltori;
  • i soggetti coinvolti cessioni di beni e prestazioni di servizi nei confronti di non residenti.

L’obbligo resta comunque per tutti i soggetti che operano nei confronti della Pubblica Amministrazione.

 

 

 

 

 

 

 

Nessun commento

Scrivi un commento

Questo sito NON fa uso di cookie di profilazione, ma solo di tipo tecnico di terze parti. Proseguendo la navigazione, si accetta implicitamente la Cookie Policy e la Privacy Policy .

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi